Blog | Privacy |
in tw

News
Sabato 30 Maggio 2020
Muore lo scrittore e poeta russo Boris Pasternak

Il 30 maggio 1960 muore a Peredelkino (URSS) lo scrittore e poeta Boris Pasternak, rifiuta di ritirare il Premio Nobel 1958 a causa delle palesi ostilità del suo Paese. Pasternak nasce il 10 febbraio 1890 a Mosca (URSS) e nel 1914 pubblica la sua prima raccolta di poesie nel libro "Il gemello delle nuvole" a cui fa seguito "Oltre le barriere" (1917) che gli procura un ampio riconoscimento negli ambienti letterari. Però è dopo la seconda guerra mondiale che Pasternak mette mano al suo primo e unico romanzo: "Il Dottor Zivago" le cui pagine autobiografiche narrano i lati più oscuri della Rivoluzione d'ottobre. Contenuti, questi, che non sono ben accetti da regime e servizi segreti che costringono l'autore a trascorrere gli ultimi anni della sua vita in povertà e isolamento. Tuttavia, il manoscritto riesce a superare i confini sovietici per approdare in Italia nel 1957 dove viene pubblicato, tra molte difficoltà, dalla casa editrice Feltrinelli. Il libro ha così una rapida espansione in Europa e diventa il simbolo della testimonianza della realtà sovietica. Nel 1958 "Il dottor Zivago" frutta a Pasternak il Premio Nobel per la letteratura. Da questo capolavoro nel 1965 viene tratto l'omonimo film interpretato da Omar Sharif e Julie Christie. Solo nel 1988 questo romanzo viene pubblicato legalmente in Russia. L'anno successivo, il figlio di Pasternak, Evgenij, si reca in Svezia e ritira il Nobel assegnato al padre 31 anni prima.

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd