Blog | Privacy |
in tw

News
Martedì 26 Maggio 2020
Parmalat, pena confermata in appello: 10 anni a Tanzi

Il 26 maggio 2010 a Milano La Corte di Appello conferma la pena di dieci anni di reclusione inflitta in primo grado a Calisto Tanzi per il crack Parmalat. La Corte d'appello di Milano condanna anche a due anni e sei mesi di reclusione Giovanni Bonici e a tre anni di reclusione Luciano Silingardi rispettivamente ex presidente di Parmalat Venezuela e consigliere indipendente del gruppo, imputati a per la vicenda del crac dell'azienda. Silingardi e Bonici erano assolti in primo grado. I giudici hanno inoltre confermato la sentenza di assoluzione per i tre funzionari di Bank Of America decisa dal tribunale nel dicembre 2008 e dei consiglieri Enrico Barachini e Paolo Sciumè. Per Tanzi, condannato in primo grado a 10 anni, il pm di Milano Eugenio Fusco e il sostituto pg Elena Maria Visconti avevano chiesto un aumento della pena e una condanna a 11 anni e un mese di reclusione. Calisto Tanzi dovrà risarcire ai risparmiatori, circa 32 mila persone associate in un Comitato, un totale di circa 100 milioni di euro a titolo di provvisionale. Lo hanno stabilito i giudici della Corte d'Appello di Milano.

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd