Blog | Privacy |
in tw

News
Giovedì 09 Aprile 2020
BR: muore il "pentito" Marco Pisetta

Il 9 aprile 1990 muore a Bruxelles (Belgio) Marco Pisetta, il primo pentito delle Brigate Rosse ma personaggio controverso accusato anche di essere un infiltrato. Pisetta nasce il 20 maggio 1945 a Gardolo (Trento), elettrotecnico e guida alpina conosce nel 1968 Renato Curcio e nel 1969 partecipa a due attentati, diventa latitante e raggiunge Milano dove, nel 1970 si costituisce e viene condannato a 3 anni ma non sconta tuttta la pena così, nel 1972, Pisetta entra nelle BR ma il 2 maggio 1972 viene arrestato in un covo, dove sta preparando la base per il successivo rapimento del Consigliere comunale Massimo De Carolis. Intanto i vertici delle BR decidono per la clandestinità totale. Pisetta collabora con la Polizia e viene rilasciato. Il 29 settembre 1972 scrive uno dei suoi memoriali per cui le BR cercano di ucciderlo in Svizzera, dove si è rifugiato. Pisetta si costituisce il 28 settembre 1982 e viene condannato - grazie alla legge sui pentiti - a 5 anni e 7 mesi ma poi il Presidente Cossiga gli concede, nel 1986, la grazia.

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd