Blog | Privacy |
in tw

News
Domenica 22 Marzo 2020
Calcio: muore Carlo Parola, il re della rovesciata

Il 22 marzo 2000 muore a Torino Carlo Parola, ex giocatore e allenatore della Juventus. Parola nasce il 20 settembre 1921 a Torino ed esordisce con la Juventus nel campionato 1939-40 a fianco di Gabetto, Foni e Rava dove rimane fino al 1953-54, collezionando 311 presenze. Passa poi alla Lazio, dove per un anno è anche il direttore tecnico. Centromediano potente ed elegante, indossa per venti volte la maglia della nazionale maggiore. E' il primo italiano chiamato nel Resto del Mondo, nel 1948, per la sfida contro i "maestri" della nazionale inglese, a Wembley (Londra, Inghilterra). Dopo un'esperienza triennale di tecnico nell'Anconetana, torna alla Juventus nel 1960 come allenatore, con Cesarini direttore tecnico, vincendo lo scudetto. Nel 1963 passa ad allenare il Livorno, poi il Napoli e successivamente per cinque anni il Novara. Nel 1974 torna alla Juventus, grazie all'ex compagno di squadra Giampiero Boniperti diventato presidente bianconero, vincendo subito lo scudetto. Soprannominato "Nuccio gauloise" dallo scrittore e critico sportivo Giovanni Arpino, perchè é un accanito fumatore, rimane alla Juventus un'altra stagione cedendo poi il posto a Trapattoni. Ma Carlo Parola è soprattutto, l'indimenticabile " mister rovesciata "; la sua immagine in volo, infatti, mentre colpisce la palla, fa il giro del mondo tanto che la Panini la sceglie e utilizza tuttora come immagine-simbolo sulle sue bustine di figurine.

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd