Blog | Privacy |
in tw

News
Martedì 06 Settembre 2016
Gioco d'azzardo: via le slot da tabaccherie e esercizi commerciali è solo il primo passo, serve educazione e sensibilizzazione

Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha annunciato, in un’intervista al settimanale Vita, che il Governo interverrà per eliminare la presenza delle slot machine da tabaccherie ed esercizi commerciali. L’Adoc apprezza l’intenzione, ma evidenzia come il gioco d’azzardo sia ancora lontano dall’essere sconfitto. “Togliere le slot da bar, tabacchi ed esercizi commerciali è sicuramente fondamentale per combattere il gioco d’azzardo – dichiara Roberto Tascini, Presidente dell’Adoc – dato che sono uno dei principali luoghi di diffusione della ludopatia. Ma è solo il primo passo, perché si deve intervenire anche sul lato scommesse, sia online sia nelle sale dedicate, e sui gratta&vinci. Occorre porre in essere, inoltre, delle vere e continue campagne di educazione e sensibilizzazione sul gioco d’azzardo, destinate in particolare alle fasce più deboli della popolazione. Ad oggi oltre un milione di famiglie sono state e vengono tuttora rovinate dal gioco d’azzardo patologico, di cui circa il 40% è rappresentato da anziani over 65. E oltre il 40% degli under 18 ha sperimentato almeno una volta il gioco d’azzardo. Il gioco d’azzardo va disincentivato, i rischi connessi alla ludopatia sono troppo elevati rispetto ai previsti incassi per lo Stato.”

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd