Blog | Privacy |
in tw

News
Venerdì 30 Gennaio 2015
Nel 2014 i lavoratori occupati sono aumentati di 109.000 persone

Dopo tanti segnali di conferma del gravce stato di crisi dell'Italia, oggi l'Istat registra un piccolissimo dato positivo: l'occupazione nel 2014 è cresciuta di 109.000 unità. Poco ma almeno è unsegno positivo. Il tasso di occupazione, pari al 55,7%, aumenta di 0,2 punti percentuali in termini congiunturali e di 0,3 punti rispetto a dodici mesi prima. Il numero di disoccupati, pari a 3 milioni 322 mila, diminuisce del 3,2% rispetto al mese precedente (-109 mila) mentre aumenta del 2,9% su base annua (+95 mila). Il tasso di disoccupazione a dicembre scende al 12,9%, in diminuzione di 0,4 punti percentuali in termini congiunturali. Il calo osservato nell'ultimo mese è il primo segnale di contrazione della disoccupazione dopo un periodo di crescita che si è protratto nella seconda metà dell'anno. Rispetto ad un anno prima il tasso di disoccupazione è in aumento di 0,3 punti percentuali. Il numero di individui inattivi tra i 15 e i 64 anni aumenta dello 0,2% rispetto al mese precedente; anche a novembre l'inattività aveva registrato un'analoga crescita, dopo il calo avviatosi nel mese di aprile. Su base annua l'inattività si mantiene in calo dell'1,9%. Il tasso di inattività, pari al 35,8%, aumenta di 0,1 punti percentuali in termini congiunturali e diminuisce di 0,6 punti su base annua.

© 1987–2013 Agenzia Calendario | Partita IVA 09085210152 | Contatti
Powered by Energia Web | Hosting by Jonata Ltd